Accesso ai servizi

Sabato, 02 Maggio 2020

Cosa cambia a Villastellone nella “fase due” del Coronavirus



Cosa cambia a Villastellone nella “fase due” del Coronavirus


Da lunedì inizia a livello nazionale la “fase due” dell’emergenza coronavirus e il nostro Comune si adegua al piano di ripartenza per tappe.

Vediamo di seguito quali provvedimenti entreranno in vigore:
- riapertura della stazione di conferimento, per tre mercoledì consecutivi (6, 13 e 20 maggio) con orario dalle 8:00 alle 12:00 per il solo ritiro del verde e dei sacchi gialli, e questo per garantire la necessità di smaltire correttamente sfalci e potature, destinati ad aumentare con l’arrivo della bella stagione;
- presenza di tutti i banchi alimentari al mercato settimanale del lunedì, per rispondere alle esigenze di approvvigionamento (vedere avviso predisposto dalla Polizia Municipale per le modalità)
- riapertura del cimitero, in concomitanza alla possibilità di celebrare i funerali religiosi, per garantire la libertà di visitare i propri cari: la riapertura avverrà a partire da martedì 5 maggio, con orario solito estivo.
Si è inoltre disposta la riapertura delle aree di sgambamento cani (che avverrà a partire dal 7 maggio per consentire il taglio dell’erba) mentre i parchi resteranno chiusi, perché a Villastellone sono attrezzati con aree giochi. Vengono concesse la possibilità di ordinare cibi da asporto (vedere in merito la DPGR 49/2020, che si allega) e di svolgere attività motoria anche oltre i duecento metri dalla propria abitazione, quindi passeggiate più lunghe o corse, ma sempre nel rispetto delle norme di sicurezza.

Per uscire sarà in ogni caso necessario essere muniti del nuovo modello di autocertificazione, che si allega.

Si allega infine il nuovo Decreto della Regione Piemonte sulla “fase due” n. 50 del 2 maggio 2020 e si invita per qualsiasi altro dubbio a consultare le FAQ sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri all'indirizzo sotto riportato.

Per tutelare la propria salute, ma anche quella dei propri cari e dei concittadini tutti, all’allentarsi delle misure restrittive non deve accompagnarsi un maggior grado di lassismo nei comportamenti. Resta fondamentale adottare la massima attenzione affinché il contagio non torni a crescere e le misure di riapertura sopra elencate possano essere mantenute nel tempo, o meglio ancora ampliate.

È necessario che tutti perseveriamo nello sforzo di combattere il virus, ma già tanto è stato fatto, quindi sono certo che insieme ce la faremo!

 

Il Sindaco

Francesco Principi


Collegamenti:
FAQ Presidenza del Consiglio dei Ministri alla "fase due"

Documenti allegati: